Chi siamo

Sostienici donando il tuo 5x1000

L’archeologia italiana a Creta ieri e oggi
Category

Bravo Signor Gerola, seguiti così

«È contento il Gerola della mia epistola cretense?» Questa è una delle domande che Giosuè Carducci rivolse in una sua missiva del 9 Agosto del 1905 alla contessa Silvia Pasolini Zanelli. …

Leggi tutto

F. Halbherr, la Grande Iscrizione di Gortina e le rivolte anti-turche

Agosto 1884    In un giorno come tanti altri nella fertile pianura della Messara, si portava alla luce quella che si rivelò come la più grande iscrizione greca al mondo! Tanto importante…

Leggi tutto

Ritratto di una studiosa: Margherita Guarducci e Creta

Margherita Guarducci, giovane epigrafista e allieva della Scuola Archeologica Italiana di Atene, si recò in Grecia e a Creta la prima volta nel 1927. “Unica allieva” di Federico Halbherr, fu tra…

Leggi tutto

Gli scudi bronzei dalla collina del palazzo di Festòs

Nell’area del cosiddetto tempio di Rhea (Fig. 1), alle pendici meridionali della collina del Palazzo, all’epoca dei primissimi scavi di Luigi Pernier, furono rinvenuti diversi frammenti bronzei…

Leggi tutto

L’antico porto di Gortyna e il Santuario di Asclepio a Lebena

Il sito archeologico di Lebena si trova sulla costa meridionale dell’isola di Creta, a 20 km dall’antica Gortyna. L’area fu indagata per la prima volta nel 1586 da Onorio Belli, che vi…

Leggi tutto

Giuseppe Gerola e lo studio del medioevo cretese

È il 26 febbraio 1899 quando i soci del Reale Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti decidono di partecipare alla missione archeologica italiana a Creta, diretta da Federico Halbherr, per…

Leggi tutto

“L’età ellenica più antica”: il VII secolo a.C. a Festòs

Era il settembre del 1899 quando L. Savignoni, durante una visita a Festòs (pochi mesi prima della scoperta del Palazzo), rinvenne una scultura presso il monastero di San Giorgio in Falandra (Fig.…

Leggi tutto

Il lago della Messara occidentale

Con questo articolo vogliamo mostrarvi, ancora una volta, quanto un paesaggio possa profondamente cambiare nel corso dei secoli e raccontandovi come, nell’ambito della collaborazione tra il…

Leggi tutto

Il disegno archeologico

“Disegno per capire, ma solo posso disegnare quello che capisco”. (Giovan Battista Piranesi)    Tecnicamente il disegno archeologico di un reperto ceramico è la proiezione ortogonale…

Leggi tutto

Kalyvia: le tombe «dei nobili»

«Dal successo ottenuto sull’acropoli di Festòs germinava l’idea di scoperte non meno importanti nella necropoli; e dall’alto di quel colle il cupido sguardo degli esploratori andava…

Leggi tutto